top of page
  • Immagine del redattoreSrimati

Kirtan e canto dei mantra: la via della connessione spirituale

Aggiornamento: 17 ott 2023



Il kirtan e il canto dei mantra sono pratiche spirituali che hanno radici profonde e che stanno diventando sempre più popolari in tutto il mondo come modo per trovare la pace interiore, alleviare lo stress e raggiungere la connessione spirituale. Queste pratiche sono spesso svolte in gruppo, con i partecipanti che intonano insieme canti sacri o mantra. Vediamo cosa significano realmente il kirtan e il canto dei mantra e come possono apportare benefici non solo spirituali alla nostra vita.




Kirtan: cantare con devozione


Il "kirtan", parola sanscrita che significa "ripetere" o "la famosa voce", è una pratica associata al bhakti yoga, il percorso di devozione a Dio. Durante il kirtan si cantano canzoni o poesie sacre per esprimere amore e adorazione a varie forme del divino. I partecipanti cantano i testi, spesso accompagnati da strumenti musicali come l'armonium, i tamburi indiani (mridanga) e i cimbali (kartals).


Il "kirtan" presenta diversi aspetti degni di nota. In primo luogo, è un'esperienza collettiva in cui le persone si riuniscono per cantare insieme. Questa attività comunitaria può creare un forte senso di comunità e di connessione reciproca. In secondo luogo, il canto kirtan può essere molto emotivo e intimo, aiutando i partecipanti a mostrare la loro devozione e il loro amore per Dio/Dea, per l'universo, per il principio superiore o per qualsiasi altro nome si voglia dare. Gli ascoltatori spesso si lasciano trasportare dalla musica e dai testi, il che può portare a una profonda esperienza spirituale.




Canto dei mantra: la voce rassicurante dell'anima


Un "mantra" è un suono o una parola che viene ripetuta con uno scopo. Nell'Induismo e in altre tradizioni spirituali, i mantra sono spesso utilizzati come mezzo di meditazione e di crescita spirituale. Il canto dei mantra è uno dei modi principali per utilizzarli.


Il termine "mantra", anch'esso una parola sanscrita, può essere tradotta come una combinazione delle parole "man/manas", che significa mente, e "tra", che significa proteggere o controllare. I mantra servono quindi a controllare o proteggere la mente:

  • dall'esterno: Protezione e controllo della mente dalle influenze esterne, soprattutto quelle negative della società e dell'ambiente.

  • Dall'interno: protezione e controllo della mente stessa! E perché? Perché spesso è la mente totalmente incontrollabile a creare scenari di vita complicati.


La ripetizione dei mantra può avere diversi effetti. In primo luogo, può aiutare a calmare la mente e a raggiungere uno stato di meditazione. Quando ci si concentra sul canto del mantra, i pensieri si calmano e si raggiunge la pace interiore. I mantra possono anche avere effetti terapeutici sul corpo e sulla mente, riducendo lo stress e favorendo il rilassamento.


Anche la dimensione spirituale è un aspetto importante del canto dei mantra. Molti mantra hanno un significato più profondo e collegano il praticante a una coscienza superiore. Il canto di questi mantra può dare un senso di connessione con l'universo o con una divinità, che può essere molto importante per lo sviluppo spirituale.




Perché questo accade, perché i mantra hanno un tale effetto su di noi?


Il canto dei mantra è spesso associato a un significativo aspetto vibrazionale che influisca sull'individuo che li recita. Questo aspetto vibrazionale è importante proprio per il suo effetto sul nostro corpo fisico ed energetico e sulla nostra mente. Ecco alcune chiavi per comprendere l'aspetto vibrazionale del canto dei mantra:


  1. Vibrazione sonora: i mantra sono costituiti da suoni specifici, sillabe o parole sanscrite che hanno una vibrazione energetica unica. Queste vibrazioni possono influenzare positivamente il corpo, la mente e lo spirito. Il sanscrito, in quanto lingua storica dell'antico subcontinente indiano, è stato tramandato soprattutto oralmente, proprio come i mantra e i versi indiani dei testi sacri.

  2. Risonanza corporea. Questa risonanza può essere avvertita fisicamente, soprattutto nei centri energetici del corpo, che in molte tradizioni spirituali sono noti come "chakra". Si ritiene che questa risonanza possa aiutare a sciogliere i blocchi energetici e a ripristinare l'equilibrio.

  3. Concentrazione mentale. Questo stato di concentrazione può portare a uno stato di meditazione in cui la mente si libera dai pensieri distraenti e può raggiungere uno stato di pace interiore.

  4. Risonanza universale. La ripetizione del mantra dovrebbe essere un modo per allinearsi con queste vibrazioni universali e sintonizzarsi con l'ordine cosmico.

  5. Benefici per la salute. Studi scientifici hanno analizzato i benefici per la salute del canto dei mantra e suggeriscono che può avere un effetto positivo sulla riduzione dello stress, della pressione sanguigna e della salute mentale.



In sintesi, l'aspetto vibrazionale del canto dei mantra è centrale nelle tradizioni spirituali in cui questa pratica è diffusa. Si ritiene che le vibrazioni sonore dei mantra abbiano la capacità di influenzare il corpo, la mente e lo spirito, portando a effetti benefici sulla salute fisica e mentale e a uno stato di equilibrio e armonia. Va notato che l'esperienza individuale del canto dei mantra può variare da persona a persona, e quindi è importante che chi si impegna in questa pratica sperimenti e rifletta sui suoi effetti personali.



Conclusione


Il kirtan e il canto dei mantra sono strumenti che possono aiutarci a raggiungere la connessione spirituale e la pace interiore. Sia che ci si dedichi a queste pratiche in gruppo o da soli, esse possono portare a un'esperienza profonda e arricchente. Il canto di canti sacri e mantra può aiutarci a manifestare la nostra devozione e il nostro amore per un principio superiore e a rafforzare il nostro cammino spirituale. Indipendentemente dall'orientamento religioso o spirituale a cui siamo interessati, il kirtan e il canto dei mantra sono aperti a tutti e possono portare benefici spirituali a chiunque sia disposto a provarli.



Buon ascolto :)





Ecco alcune condivisioni personali sugli effetti di kirtan


"Per me il kirtan, a livello personale, è quella pratica capace di farmi guardare dentro. Quando lo pratico mi fa sentire libera, sento i rami secchi cadere, come se stessi facendo una pulizia interna. Infine, è bellissimo poter sentire una connessione energetica con le persone con cui si pratica e condividere le emozioni che si prova durante il canto dei mantra."

Vanessa


"Per me il canto con strumenti e amici/conoscenti, significa momento di unione: con me stessa perché mi ritrovo, con il gruppo perché seguiamo tutti la stessa cosa, con il Divino quale momento ultimo della giornata. Mi scordo di ogni cosa oltre il kirtan, sono nel presente, mi sblocco sulle mie timidezze e reticenze, la musica mi apre il cuore. Adesso, dopo 5 mesi che lo pratico direi settimanalmente e a volte anche la domenica alla villa Vrindavana, mi sento meglio, mi sento molto fortunata nell aver trovato questa cosa magnifica e aver conosciuto persone più evolute di me. È un cammino di crescita spirituale e ne sono fiera, perché faccio ciò che mi rende felice."

Monica


"Attraverso il canto dei mantra ci riconnettiamo ad un energia superiore e sperimentiamo l'amore incondizionato. E attraverso questa pratica il nostro cuore si apre e non abbiamo piu' paura di manifestare cio' che siamo veramente!"

Karuna Shakti

104 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page